0574.584360 prato@mobiltravel.it

Login

Iscriviti

Dopo aver creato un account, sarai in grado di monitorare lo stato dei pagamenti, tracciare la conferma e puoi anche scrivere una recensione sul tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
Nome*
Cognome*
Data di nascita*
*
*
Email*
Telefono*
Stato*
Privacy*
* Creare un account significa che accetti I termini e condizioni di vendita e la Privacy Policy.

Già iscritto?

Login
0574.584360 prato@mobiltravel.it

Login

Iscriviti

Dopo aver creato un account, sarai in grado di monitorare lo stato dei pagamenti, tracciare la conferma e puoi anche scrivere una recensione sul tour.
Username*
Password*
Confirm Password*
Nome*
Cognome*
Data di nascita*
*
*
Email*
Telefono*
Stato*
Privacy*
* Creare un account significa che accetti I termini e condizioni di vendita e la Privacy Policy.

Già iscritto?

Login

Capodanno in Birmania dal 26 dicembre 2019 al 06 gennaio 2020

0
Prezzo
Da€ 2,500
Prezzo
Da€ 2,500
26 Dicembre 2019
* Si prega di selezionare tutti i campi richiesti per procedere al passaggio successivo.

Prenota Ora

Salva nella lista dei desideri

Adding item to wishlist requires an account

725


Il costo non comprente le tasse aeroportuali

Consulta la sezione: La quota non comprende


Hai bisogno di informazioni?

Chiamaci, potremo aiutarti nella scelta del tuo viaggio

0574 584360

prato@mobiltravel.it

11 giorni
Mobiltravel
Yangon

Capodanno in Birmania dal 26 dicembre 2019 al 06 gennaio 2020

Dettagli del tour

La nostra proposta di Capodanno in Birmania sfrutta il periodo migliore per visitare la Birmania, che va infatti da novembre a febbraio: una stagione asciutta e fresca, ma non fredda. Sarà un Capodanno diverso dal solito quello che vivranno i partecipanti a questo viaggio in Birmania.
Incontreremo una cultura profondamente diversa dalla nostra, inebriante a partire dagli odori e dai colori dei suoi mercati: i mercati della Birmania sono una scoperta unica, così come le migliaia di pagode e templicaratteristici, praticamente in ogni città, e i tramonti, da ammirare dall’alto della collina di Bagan, la città più importante della Birmania, o dal ponte pedonale in legno di tek a Innwa.

Una curiosità: si dice Birmania o Myanmar? Il nome Myanmar si è “affermato” dopo le elezioni del 1990, vinte dal partito di Aung San Suu Kyi, Premio Nobel per la pace nel 1991. Di fatto, sono accettate entrambe le denominazioni (anche se in contesti politici formali si preferisce Myanmar), ma la cosa curiosa è che i nomi Birmania e Myanmar derivano entrambi dalla stessa radice, l’uno nella forma colloquiale (Bama, da cui Burma e Birmania), l’altro nella forma letteraria (Myama, da cui Myanma/Myanmar).

Luogo di Partenza e Ritorno

Mobiltravel

Orario di ritrovo

1 ora prima

La quota comprende

  • Trasferimento per Roma Fiumicino e da Bologna aeroporto con minibus privato
  • Voli in economy class con Emirates e Yangon Airways come indicato in programma
  • Tour con mezzo privato con aria condizionata e autista
  • Guida professionale parlante italiano per l’intera durata del viaggio
  • Sistemazione in camere con servizi privati negli hotel indicati
  • Trattamento di pernottamento e prima colazione per tutta la durata del viaggio
  • Cena in ristorante prenotato il giorno 5 gennaio (bevande escluse)
  • Tutte le entrate alle aree storico-culturali
  • Assicurazione medico non stop con massimale di € 150.000,00 a persona
  • Assicurazione bagaglio con massimale di € 1500,00 a bagaglio
  • Assicurazione annullamento con massimale di € 3500,00 a persona
  • Kit da viaggio
  • Visto consolare birmano
  • Accompagnatore Mobiltravel per l’intera durata del tour

La quota non comprende

  • Tasse aeroportuali
  • Pasti e bevande non menzionati
  • Extra di carattere personale
  • Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

Altre informazioni

Note sul viaggio:
Questo tipo di viaggio può subire variazioni del percorso a causa delle condizioni meteorologiche, condizioni delle strade e cause di forza          maggiore. Tutti i partecipanti devono essere consapevoli di questa realtà e accettare di buon grado eventuali variazioni decise dalle guide        e dettate dalla loro esperienza

Vaccinazioni:
Vaccinazioni: al momento non vi sono obblighi di vaccinazioni

Minimo partecipanti 15 persone – massimo partecipanti 20 persone

Tasse aeroportuali adulto
€ 100,00

Cambio applicato 1usd=€ 0.89

Itinerario

Giorno 126 dicembre 2019 Mobiltravel – Roma Fiumicino – Yangon

Ritrovo in luogo convenuto per il trasferimento in bus privato all’aeroporto di Roma Fiumicino. Disbrigo delle formalità d’imbarco sul volo Emirates EK96 delle ore 20.45 diretto a Dubai. Pasti e pernottamento in corso di volo.

Giorno 227 dicembre 2019 Bangkok – Yangon

Arrivo alle ore 05.30 e proseguimento a bordo del volo Emirates EK 388 delle ore 09.00 diretto a Yangon. Arrivo alle ore 16.45 locali. Disbrigo delle formalità doganali e incontro con il nostro corrispondente che si occuperà del trasferimento all’hotel Taw win Garden o similare, sistemazione nelle camere riservate. Resto del pomeriggio a disposizione per un primo contatto con la città. Serata libera, pernottamento in hotel.

Giorno 3 28 dicembre 2019 Yangon

Pernottamento e prima colazione in hotel.
Escursione a Yangon per la visita della città ricca di giardini, viali alberati e vasti parchi: la Pagoda Kyaukhtagyi, con la statua del Buddha morente e la Pagoda di Shwedagon, cuore spirituale della città risalente a 2200 anni fa. Si prosegue a piedi percorrendo Pansodan, una strada dove è possibile ammirare gli edifici di stile coloniale.
Visiteremo poi Sule Paya, una piccola pagoda situata nel centro di Yangon. La pagoda, conosciuta in birmano come il Kyaik Athok Zedi, è circondata da strade trafficate, un mercato e edifici di epoca coloniale come l’edificio della corte suprema e il municipio di Yangon. Al termine rientro in hotel. Serata a disposizione, pernottamento in hotel.

Giorno 429 dicembre 2019 Yangon – Bagan

Prima colazione in hotel quindi trasferimento in aeroporto per l’imbarco sul volo diretto a Bagan. Arrivo, trasferimento all’hotel Arthawka o similare. Sistemazione nelle camere riservate.

Intera giornata dedicata alla visita di Bagan, la città più importante della Birmania con le oltre 2000 Pagode. Non c’è modo migliore di conoscere un popolo se non visitando i luoghi in cui la sua cultura nasce, si alimenta e si incontra. Visitare i mercati del Myanmar non vuol dire fare la spesa, vuol dire conoscere le abitudini di persone completamente diverse da noi e immergersi in un mondo (ancora incontaminato dai turisti) dove i forti odori dei prodotti agroalimentari, i vivacissimi colori dei tessuti e le voci delle persone ti abbracciano e ti incantano al punto da farti venire voglia di iniziare a mangiare pesce essiccato e aglio. I mercati sono solitamente suddivisi in tre aree: una dedicata al cibo, una dedicata ai prodotti tessili/manufatti e una dedicata ai fiori. Questo non esclude il fatto che si possano trovare anche mercati dedicati solamente a una delle tre aree. Comunque, a prescindere da cosa offre, il mercato è un’esperienza magica. I prodotti che vanno per la maggiore sono sicuramente aglio, cipolle e simili, il pesce essiccato e il riso. Per quanto riguarda il riso, ci sono banchi e banchi dedicati, almeno una decina di qualità differenti e delle simpatiche persone che proveranno a spiegarvi le differenze. Proseguiremo per la visita alla pagoda di Shwezigon, una delle strutture sacre più significative della zona di Bagan e di tutto il Myanmar, famosa per il suo prototipo. A seguire vedremo il tempio Htilominlo costruito dal re Nandaungmya (r. 1211-c.1230 d.C.), all’inizio del suo regno, per commemorare il fatto di essere stato scelto, tra cinque figli del re, proprio in questo luogo, come principe ereditario. Htilominlo è un grande tempio a tre piani in mattoni rossi (con qualche pietra) costruito su una bassa piattaforma.
Originariamente era rivestito in stucco bianco scolpito e alcune di queste squisite lavorazioni, finemente dettagliate, ci sono ancora.
La nostra visita proseguirà al Tempio di Ananda considerato uno dei capolavori superstiti dell’architettura di Mon. Conosciuto anche come il più bello, il più grande, il più conservato e il più venerato dei templi di Bagan. Durante il terremoto del 1975, Ananda ha subito danni considerevoli ma è stata completamente restaurata. Si dice che sia stato costruito intorno al 1105 dal re Kyanzittha. Questo tempio perfettamente proporzionato preannuncia la fine stilistica del primo periodo Bagan e l’inizio del periodo medio. Nel 1990, nel 900° anniversario della costruzione del tempio, le guglie del tempio erano dorate. Il resto dell’esterno del tempio è imbiancato di volta in volta.
Rientro in hotel per riposarsi prima di ripartire nel pomeriggio per la visita alla pagoda Manuha. Costruita da Manuha, il re prigioniero di Thaton, nel 1059 d.C. è una struttura quadrata riduplicata con una terrazza merlata, con il piano superiore più piccolo del più basso, in modo che l’intero edificio sembri assumere la forma di una piramide. Contiene tre immagini di Buddha seduti e un’immagine reclinata di proporzioni gigantesche che rappresentano il Buddha nell’atto di entrare nel Nirvana. Il tempio è una rappresentazione allegorica del disagio fisico e del disagio mentale che il re prigioniero ha dovuto sopportare. Proseguimento verso Myinkaba per la visita del tempio di Gubiaukgyi, costruito nel 1113 dal figlio di Kyanzittha Rajakumar, alla morte del padre. Il principe Rajakumar era il figlio del re Kyanzittha e della nipote di un monaco. Kyanzittha incontrò la donna mentre era un rifugiato. Rajakumar era il legittimo erede al trono di Bagan, ma Kyanzittha aveva designato suo nipote Alaungsithu come erede e Rajakumar cedette il suo diritto. Al termine lungo il trasferimento che ci porterà ad ammirare il tramonto sulla collina, sosta ad una fabbrica per la lavorazione della lacca. Rientro in hotel, serata libera e pernottamento in hotel.

Giorno 530 dicembre 2019 Bagan

Prima colazione e pernottamento in hotel.
Giornata dedicata al proseguimento della visita di Bagan. Al mattino visiteremo le pagode di Dammayazika, Ta Yoke Pyay, ed il Monastero di Kyat Kan Kyaung. Nel pomeriggio completeremo l’escursione con la visita del Tempio Dhammayangyi ed il tempio Sulamani. Al termine ci dirigeremo verso la collina per ammirare lo spettacolo del tramonto. Rientro in hotel, serata libera e pernottamento in hotel.

Giorno 631 dicembre 2019 Bagan – Mount Popa – Mandalay

Dopo la prima colazione partenza in direzione del Monte Popa. lungo il trasferimento potremo ammirare i villaggi e la vita delle popolazioni locali. Sosta al Mount Popa: un vulcano alto 1.518 metri sulle cui pendici si trovano numerosi templi che lo rendono una popolare meta di pellegrinaggi. Al termine della visita proseguimento per Mandalay. All’arrivo sistemazione nelle camere riservate all’hotel Yadanabon o similare. Serata a disposizione per festeggiare assieme questa magica fine dell’anno in Birmania e l’arrivo del nuovo anno. Pernottamento in hotel.

Giorno 701 gennaio 2020 Mandalay – Amarapura – Sagaing – Innwa

Pernottamento e prima colazione in hotel
Inizieremo il nostro Capodanno in Birmania con la visita alla fabbrica della lavorazione di foglie d’oro e Mahamuna Paya. Visiteremo poi il monastero di Mahagandaryon dove ci sono più di 1000 monaci che studiano la lingua antica, e dopo il monastero proseguiremo verso il Sagaing, dove vedremo i templi di Soon U Ponya Shin Paya e UminThounzeh. Al termine proseguimento verso l’antico paese di Ava (Innwa). Visita di Innwa a bordo di calesse: Bagaya Kyaung (Monastero di Legno), Torre di Nanmyin (Torre di guardia), Maha Aungmye Bobzan (Monastero di Mattoni). Al termine ci dirigeremo verso il ponte pedonale in tek (ponte U Bein) per ammirare il tramonto. Rientro in hotel nel tardo pomeriggio, serata libera.

Giorno 802 gennaio 2020 Mandalay – Mingun

Prima colazione in hotel.
Trasferimento al porto e partenza per Mingun dove visiteremo la pagoda incompiuta Mingun Paya, la campana gigante Mingun Bell, lo Stupa Buddhista Hsinbyume Paya. Nel pomeriggio visiteremo il Palazzo reale di Mandalay, il Monastero in legno di tek Shewnadaw Kyaun e termineremo il tour salendo sulla collina per ammirare il tramonto.
Rientro in hotel, serata libera e pernottamento in hotel.

Giorno 903 gennaio 2020 Mandalay – Heho – Inle

Dopo la prima colazione in hotel, trasferimento all’aeroporto in tempo utile per l’imbarco sul volo diretto a Heho. All’arrivo trasferimento al Lago Inle. Lungo il percorso effettueremo tre soste: la prima per vistare la grotta di Pindaya che ospita oltre 8000 statue di Buddha, la seconda alla fabbrica di ombrelli per ammirare la lavorazione che viene fatta con l’albero di gelso e la terza poco prima di arrivare ad Inle al Monastero Shwe Yan Pyay. Arrivo quindi al lago Inle, sistemazione nelle camere riservate presso il Thousand Island Hotel Inle o similare. Serata libera, pernottamento.

Giorno 1004 gennaio 2020 Inle

Pernottamento e prima colazione in hotel.
Per l’intera giornata, escursione sul lago Inle in motolancia, alla scoperta di questo affascinante lago circondato da montagne, famoso per i giardini, e i villaggi su palafitte dell’etnia degli Intha. Al mattino visiteremo il mercato che si tiene, a rotazione, fra i vari villaggi che si affacciano sul lago. Proseguiremo poi per la visita dei villaggi di Phaw Khoine (laboratori di tessitura), Nanpan (fabbrica di sigari), per terminare con la pagoda di Phaung Daw Oo.

Nel pomeriggio andremo a visitare i villaggi su palafitte, gli orti galleggianti di pomodori, il Monastero dei gatti che saltano (Nha Hpe Kyaung) e la Pagoda Swe Indein Paya. Rientro in hotel nel pomeriggio, serata a disposizione.

Giorno 1105 gennaio 2020 Inle – Heho – Yangon

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto a Heho per l’imbarco sul volo Yangon Airways YH 725 delle ore 17.50 diretto a Yangon. Arrivo alle ore 19.00. Trasferimento al ristorante prenotato per la cena di fine tour (bevande escluse).
Al termine trasferimento in aeroporto per il disbrigo delle operazioni di imbarco.

Giorno 1206 gennaio 2020 Yangon – Dubai – Bologna

Partenza a bordo del volo Emirates EK 389 delle ore 02.10 diretto a Dubai.
Arrivo alle ore 05.55 e proseguimento a bordo del volo Emirates EK 93 delle ore 09.05 diretto a Bologna. All’arrivo ritiro dei bagagli e rientro in bus privato al luogo di origine del viaggio.

Foto
Documenti necessari

Passaporto individuale con validità di almeno 6 mesi dalla data di ingresso nel paese

Al momento della prenotazione si prega di fornire nominativo esatto riportato sul documento di espatrio, n. di passaporto, data di nascita        e nazionalità e una fotografia recente, non identica a quella riportata sul passaporto, delle seguenti misure: altezza 4.6 cm x larghezza 3,8 cm

Rolex Watch replica watches Rolex Watches Breitling Watches omega replica