Mobiltravel

Patagonia dal 10 al 25 marzo 2018

Patagonia

 

 

dal 10 al 25 marzo 2018

 

“… o l’enormità del deserto.. o la vista di un fiore piccolissimo. 

in Patagonia si deve scegliere tra il minuscolo e l’immenso …”

 

programma di viaggio

 

 10 marzo 2018           Mobiltravel – Roma – Buenos Aires

Ritrovo dei partecipanti in luogo convenuto e trasferimento in minibus privato all’aereoporto di Roma Fiumicino in tempo utile per il disbrigo delle operazioni di imbarco sul volo Aereolineas Argentina AR 1141 delle ore 18,15 diretto a Buenos Aires. Pasti e pernottamento in corso di volo

11 marzo 2018            Buenos Aires – Ushuaia

Arrivo a Buenos Aires alle ore 04,40 e proseguimento con volo Aerolineas Argentinas AR 1896 delle ore 07,25 diretto a Ushuaia dove l’arrivo è previsto per le ore 12,15. All’arrivo trasferimento all’Hotel Via Rondine o similare. Sistemazione nelle camere riservate e resto del giorno a disposizione per un primo contatto con la città. Ushuaia è una città di 65.000 abitanti situata all’estremità meridionale dell’Argentina, estesa lungo la costa sud dell’Isola Grande della Terra del Fuoco (Isla Grande de Tierra del Fuego), all’interno dell’omonima provincia della Terra del Fuoco, di cui è capoluogo. Ushuaia è conosciuta come l’insediamento urbano più “australe” del mondo, arrivando a sfiorare il 54°, al di sotto del quale si incontrano solamente mare, rocce e ghiacci. Serata libera e pernottamento in hotel.

12 marzo 2018             Ushuaia

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla visita del “Parco Nazionale Tierra del Fuego”; nel parco convivono le volpi colorate, i conigli selvatici, i castori e le oche. Nel pomeriggio, tempo permettendo, sarà possibile effettuare la navigazione del Canale di Beagle. Rientro al porto nel tardo pomeriggio, serata libera, pernottamento in Hotel

13 marzo 2018             Ushuaia – Punta Arenas

Prima colazione in hotel. quindi trasferimento alla stazione dei pullman e partenza con bus di linea in posti assegnati alla volta di Punta Arenas dove l’arrivo è previsto per il tardo pomeriggio. All’arrivo trasferimento all’Hotel B.W. Finae Terrea, o similare e sistemazione nelle camere riservate. Serata libera e pernottamento in hotel.

14 marzo 2018             Punta Arenas – Otway – Puerto Natales 

Prima colazione in Hotel. Ritiro dei mezzi 4×4 noleggiati ( equipaggio di 4 persone per ciascun veicolo ) quindi partenza alla volta di Puerto Natales. Durante il trasferimento sosta per la visita della pinguinera di Seno Otway. Seno Otway è un grande entroterra tra la penisola di Brunswick e Riesco Island anche chiamato Otway Sound. Tenendo ad est la Cordigliera delle Andre, è collegato all’Oceano Pacifico attraverso uno stretto passaggio che taglia il massiccio andino: qui una delle più famose e popolate penguineras del mondo si offre per uno spettacolo di rara dolcezza. Il pinguino di Magellano è un ottimo nuotatore ed è decisamente ben organizzato. Il maschio arriva circa due settimane prima della femmina per preparare il nido che accoglierà la prole. Come in una famiglia moderna, entrambi si occuperanno del mantenimento e dell’educazione dei piccoli. In genere da ogni coppia nascono altri due pinguini. Terminata la visita proseguimento per Puerto Natales. All’arrivo trasferimento all’Hotel Natalino e sistemazione nelle camere riservate  (o similare). resto della gironata a disposizione per visitare la cittadina. Puerto Natales sorge sul litorale orientale della baia Ultima Esperanza. La zona di Puerto Natales fu raggiunta nel ‘500 dai primi europei che cercavano una rotta verso l’ oceano Pacifico; tuttavia, a causa della opposizione delle popolazioni locali, il primo insediamento fu stabilito solo nell’ottocento, per merito dell’esploratore tedesco Hermann Eberhard a cui si deve il grande allevamento ovino. Serata libera e pernottamento in hotel.

15 marzo 2018             Puerto Natales – Torres del Paine 

Dopo la prima colazione in hotel, partenza alla volta de Parco Torres del Paine. Durante il tragitto sosta per la visita alla Cueva de Milodon situato lungo i fianchi delle montagne del Cerro Benitez. Vi si trovano parecchie caverne e una formazione rocciosa denominata Silla del Diablo (Sella del Diavolo). Le caverne si sono formate in seguito all’erosione dovuta alle ondate di fango che hanno invaso il bacino di Puerto Natalaes,  per il progressivo scioglimento dell’enorme strato di ghiaccio che lo riempiva durante l’ultima espansione dei ghiacciai del quaternario. Il monumento è famoso per la scoperta, nel 1896, dei resti di un bradipo terrestre gigante denominato Mylodon  (Mylodon darwin), un erbivoro di grandi dimensioni che si estinse probabilmente alla fine del Pleistocene. All’entrata del monumento è stata sistemata una replica a grandezza naturale di un Milódon preistorico. Le ricerche hanno permesso di datare i resti del Milodon a circa 5.000 anni fa e confermare l’esistenza di altri animali preistorici, ora estinti. Proseguimento per il Parco Nazionale del Torres del Paine. All’arrivo sistemazione nella camera riservata presso l’Hotel y Cabanas Tyndal (o similare). Pomeriggio a disposizione, cena e pernottamento in Hotel.

16 e 17 marzo 2018      Torres del Paine 

Mezza pensione in Hotel.

Giornate dedicate alla visita del Torres del Paine National Park, sicuramente il più bel parco nazionale del Sudamerica. Prende il nome dalle Torri del Paine che sono maestose montagne di granito alte più di 2000 che si innalzano sulla steppa della Patagonia. Ogni angolo di questo parco regala emozioni indimenticabili agli amanti della natura e non solo. Al suo interno ci sono ripide cascate, laghi di color turchese, ghiacciai perenni, fiumi scroscianti, una flora ed una fauna molto varia. Tuttavia è da pochi anni che il Torres del Paine National Park è tornato al suo naturale splendore. Infatti nell’ultimo secolo la zona delle Torri del Paine è stata oggetto di uno sfruttamento eccessivo. I suoi pascoli, la su flora, la sua fauna sono state profondamente alterate dalla mano spietata dell’uomo. Rientro in hotel nel pomeriggio. Serata libera e pernottamento.

18 marzo 2018            Torres del Paine – El Calafate 

Perito Moreno glacier in Argentina

Prima colazione in Hotel quindi partenza alla volta di El Calafate. All’arrivo sistemazione nelle camere riservate presso l’Hotel Picos del Sur (o similare). Serata libera e pernottamento in hotel.

19 e 20 marzo 2018    El Calafate

Prime colazioni e pernottamenti in Hotel. Giornate dedicate alle visite del Ghiacciaio Perito Moreno e al lago Argentino. Il ghiacciaio Perito Moreno si trova a circa 80km da El Calafate e si tratta del ghiacciaio più conosciuto della Patagonia e sicuramente uno dei più famosi e particolari del mondo. Il ghiacciaio ha un fronte di 4000 metri di lunghezza ed é alto 60 metri e  si frattura costantemente. La suggestiva navigazione “Todo Glaciares” che parte da a Puerto Bandera e navigando lungo il braccio Nord del lago Argentino ci porterà fino al fronte dei ghiacciai Spegazzini, Upsala e Onelli. Serate libere e pernottamenti in hotel.

21 marzo 2018             El Calafate – Buenos Aires

Prima colazione in Hotel. Trasferimento all’aeroeporto in tempo utile per la riconsegna dei mezzi a noleggio ed il disbrigo delle operazioni di imbarco sul volo Aereolineas Argentinas AR 1821 delle ore 14.20 diretto a Buenos Aires dove l’arrivo è previsto per le ore 17,15. All’arrivo trasferimento con mezzo privato in Hotel e sistemazione nelle camere riservate presso l’Hotel 9 de Julio (o similare). Resto della giornata a disposizione. Serata libera e pernottamento in  hotel.

22 e 23 marzo  2018   Buenos Aires

Pernottamento e prima colazione in Hotel. Giornate dedicate alla visita della città.

Plaza de Mayo, fondata nel 16° secolo, con i suoi begli edifici coloniali e l’ampia zona pedonale, ai siti storici come: il Cabildo, il municipio originale di Buenos Aires, che risale al 1610 ed oggi ospita il Museo Nazionale del Cabildo, con i suoi numerosi reperti relativi alla città durante il 18° secolo; la Catedral Metropolitana, del 16° secolo ma con una facciata neoclassica iniziata nel 1822, è una delle prime chiese fondate dagli Spagnoli nel Paese, e vanta degli splendida interni neo-rinascimentali e neo-barocchi insieme a numerose importanti opere d’arte, tra pale d’altare e statue del 18° secolo, così come un enorme organo Walcker del 1871 che è considerato uno dei migliori del suo genere; la Casa Rosada, il Palazzo presidenziale rosa pallido con il famoso balcone da cui Evita Peròn affrontava le enormi folle ansiose di vederla, edificio che oggi ospita il Museo de la Casa de Gobierno, il quale fornisce una cronologia dei presidenti argentini fino al 1966 insieme a reperti e cimeli relativi. 

San Telmo, Museo Storico Nazionale:  Plaza Dorrego in San Telmo, uno dei quartieri più pittoreschi di Buenos Aires, con le sue stradine in ciottolato ed i vecchi edifici in stile coloniale sede di numerosi studi d’arte e gallerie. La zona è anche famosa per i suoi caffè, saloni di tango, e boutique ed è davvero un piacere esplorarla. La più grande attrazione di San Telmo è l’eccellente Museo Storico Nazionale, con le sue esposizioni relative alla storia dell’Argentina, ed oltre 50.000 reperti. Un altro museo interessante è il Museo di scienze naturali, con mostre di flora e fauna argentina, insieme a un acquario. La Domenica nel quartiere si tiene la famosa Fiera Antiquaria di San Telmo. In questo bazar a cielo aperto, è possibile acquistare piccoli oggetti d’antiquariato e souvenir da portare a casa, durante la visione di spettacoli di tango dal vivo. 

Palermo, Giardino Botanico: la zona di Buenos Aires dove si trovano molti dei parchi più grandi e più famosi della città. Una volta parte della tenuta del dittatore Juan Manuel de Rosas, oggi la zona è sede di una pletora di ottimi ristoranti etnici e negozi di moda d’avanguardia. Qui troverete il Giardino Botanico, con i suoi numerosi laghi, ponti e sculture distribuite su ben 20 acri di paradiso. Fondati nel 1898, i giardini vantano circa 5.000 specie di fiori provenienti da tutto il mondo. Importanti sono anche i giardini francesi e italiani, insieme a un museo di erbe e la scuola orticola. Vale anche la pena di visitare i Giardini Giapponesi di Buenos Aires, il più grande giardino del genere in Sud America, famoso soprattutto per la sua collezione di bonsai, ma ha anche esposizioni di arti e mestieri tradizionali e un centro culturale.

Museo Nacional de Bellas Artes: in Plaza Italia per fare una passeggiata intorno, godendovi il contrasto degli alberi verdi contro gli edifici di marmo bianco che costeggiano questa parte della Avenida Santa Fe. Dirigetevi verso il Giardino Zoologico per vedere un po’ di animali. In seguito, vagate per i parchi lungo Avenida Libertador, in direzione del Museo Nacional de Bellas Artes, con opere di maestri europei come Rodin, Renoir, Monet, van Gogh, insieme a molti importanti artisti argentini. In alternativa, potete visitare il Museo Nazionale delle Arti Decorative, inaugurato nel 1911 e sito nel bellissimo Palacio Errázuriz, nel quartiere di Recoleta: è certamente da non perdere per gli appassionati d’arte e di grande architettura, con dipinti di manieristi spagnoli e impressionisti francesi, mobili in stile barocco, arazzi, porcellane, e argenti. 

Cimitero di Recoleta, Museo e Centro Cultural, Plaza Francia: il monumentale Cimitero di Recoleta, dal nome del convento francescano qui costruito nel 1716, ospita la tomba più famosa della città, quella di Evita Peròn, imbalsamata nella tomba di famiglia Duarte. Naturalmente passeggiate per vedere molte delle altre tombe ed elaborati mausolei presenti, tutte opere d’arte gloriose realizzate per argentini illustri. In seguito, esplorare il resto della Recoleta con i suoi numerosi giardini pubblici, caffetterie e negozi di artigianato, così come altre attrazioni, tra cui il Museo de Arte Hispanoamericano “Isaac Fernández Blanco”, con la sua vasta collezione di argento coloniale, sculture in legno, dipinti, e costumi, e la Biblioteca Nazionale, di cui il grande letterato Jorge Luis Borges è stato direttore nel 1950. Dietro l’angolo dal cimitero, andate al Centro Cultural Recoleta per visitare l’ultima mostra d’arte, e specie se avete bambini non dimenticate di visitare la sezione dedicata ai bambini con le sue mostre interattive di scienza. Per finire un buon caffè presso La Biela, uno dei più famosi caffè della città

La Boca, Caminito Street Museum, Museo di Arti decorative: La Boca è senza dubbio il quartiere letteralmente più colorato di Buenos Aires, nonché ritrovo preferito per i tipi artistici e creativi, molti dei quali manifestano la loro arte direttamente nelle strade, decorando ad esempio balconi e terrazze con sculture divertenti di ballerini di tango e di altri personaggi. Gran parte del divertimento qui per i visitatori è esplorare il Caminito Street Museum, una zona pedonale colorata che funzionato come un museo a cielo aperto e un mercato dell’arte fin dal 1959. Un vero mosaico di colori, questa striscia di edifici luminosi ed estremamente fotogenica offre artigianato di qualità, souvenir, sculture, e libere dimostrazioni di tango all’aperto. Un po’ più formale è il Museo delle Arti Decorative di Quinquela Martín con la sua eccellente collezione di opere di importanti artisti argentini del 20° secolo. 

24 marzo 2018             Buenos Aires – Roma

Prima colazione in hotel. Giornata a disposizione per ultimare le visite prima del  trasferimento all’aereoporto con mezzo privato in tempo utile per l’imbarco sul volo Aereolineas Argentinas AR 1140 delle ore 22.45 diretto a Roma Fiumicino. Pasti e pernottamento in corso di volo.

25 Marzo 2018             Roma  à Mobiltravel

Arrivo a Roma Fiumicino alle ore 16.00 e proseguimento con minibus privato per il rientro al luogo di origine del viaggio.

termine del viaggio

 

Quota adulto in camera doppia         € 2490,00

Tasse aeroportuali                              €   496,00

Cambio applicato: 1usd/0.0847€  

La quota comprende: 

  • Trasferimento per/da Roma aeroporto con pullman privato ed autista
  • Voli in economy class con Aerolineas Argentinas
  • Sistemazione in camere doppie con servizi privati
  • Trattamento di pernottamento e prima colazione per tutta la durata del viaggio ad eccezione del soggiorno a Torres del Paine dove il trattamento è di mezza pensione
  • Trasferimenti con mezzi privati aeroporti/stazione bus – Hotel e viceversa come indicato in programma
  • Bus di linea Ushuhaia à Punta Arenas con preassegnazione posti
  • Noleggio 4×4 presi a Punta Arenas città e resi a El Calafate aeroporto. base occupazione 4 persone per veicolo. il noleggio include: kmtraggio illimitato, assicurazione contro danni e furto, fino a 4 guidatori, tasse nazionali e locali  
  • Assicurazione personale medico(max 7.500 euro)/bagaglio(max 1.000 euro)
  • Kit da viaggio
  • Accompagnatore Mobiltravel per l’intero periodo del viaggio

La quota non comprende: 

  • Pasti non menzionati
  • Extra di carattere personale e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”

Patagonia dal 10 al 25 Marzo 2018 – versione stampa –

Documenti necessari per l’espatrio:

– Passaporto individuale con validità di almeno 6 mesi dalla data di ingresso nel paese

  • Al momento della prenotazione prego fornire nominativo esatto riportato sul documento di espatrio, n. di passaporto, data di nascita e nazionalità

Note sul viaggio:

  • Cosa Portare: abbigliamento a “strati” perché la variazione delle temperature è repentina e durante la giornata si può stare bene sia in maniche di camicia sia con pile e giacca a vento pesante. Pantaloni lunghi di cotone, jeans, camicie e magliette, maglioni di lana e pile, scarponcini da montagna e scarpe di tela comode, berretto, occhiali da sole, guanti, burro di cacao, torcia, crema di protezione solare. 
  • Questo tipo di viaggio può subire variazioni del percorso a causa delle condizioni meteorologiche, condizioni delle strade e cause di forza maggiore. Tutti i partecipanti devono essere consapevoli di questa realtà ed accettare di buon grado eventuali variazioni decise dalle guide e dettate dalla loro esperienza
  • Vaccinazioni: al momento non vi sono obblighi di vaccinazioni
  • Al momento della prenotazione vi preghiamo di comunicarci eventuali vostre allergie o intolleranze alimentari

Altre informazioni:

  •      Minimo richiesto 15 partecipanti – Massimo 20 partecipanti

              A 20 giorni dalla partenza vi verrà comunicato l’eventuale supplemento se il numero minino non venisse raggiunto.

  • Il prezzo del pacchetto turistico è determinato nella conferma. Esso potrà essere variato fino a 20 giorni antecedenti la partenza e soltanto in conseguenza alle variazioni di:  
  • Costi di trasporto, incluso il costo del carburante. Diritti e tasse su alcune tipologie di servizi, quali imposte, tasse di atterraggio, di imbarco o sbarco nei porti e negli aeroporti. Tassi di cambio applicati al pacchetto in questione 
  • Condizione essenziale per evitare eventuali incrementi tariffari e/o valutari è il prepagamento dei servizi che costituiscono il pacchetto, che potrà essere parziale o totale a seconda dei casi specifici. In assenza di tale condizione, eventuali oscillazioni entro il 10% della  quota individuale di partecipazione, saranno applicate ed implicitamente accettate. 
  • Possono essere stipulate assicurazione integrative come l’assicurazione contro le penali di annullamento  il cui costo ammonta a   € 154,00 a persona. L’assicurazione rimborsa solo per ragioni di salute importanti, certificabili e verificabili dalla Ami Assistance. Mobiltravel by Smartravel non sarà in alcun modo responsabile di eventuali negazioni di rimborso dovute ad informazioni false o errate fornite dagli assicurati. Al momento dell’annullamento l’assicurato dovrà far pervenire a Ami Assistance rinuncia formale e certificato medico entro 5 giorni dal verificarsi della causa della rinuncia.
  • Integrazione spese mediche: al costo di 70,00 euro a persona il massimale sarà portato a 250.000,00 € di copertura