Mobiltravel

Islanda – dal 13 al 27 Agosto 2017

Islanda

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Jeep tour tra deserti, vulcani e ghiacciai accompagnati da geologo

 

L’eccellenza del Viaggio in Islanda, accompagnati da un geologo esperto del territorio, si scoprono i luoghi più belli e remoti utilizzando jeep 4×4 e quotidiane escursioni a piedi. L’interno dell’Islanda è dove osserviamo la natura più estrema, lontano dalla civiltà e dai luoghi più turistici della costa e dove si scopre un territorio dominato dai vulcani, dal deserto e dai ghiacci, ma nello stesso tempo ricco anche di aree geotermiche che danno vita a paesaggi dai mille colori e che generano rilassanti lagune termali circondate dalla natura.

programma di viaggio

 

13 Agosto 2017    Mobiltravel  / Bologna / Copenhagen / Reykjavik

Ritrovo dei partecipanti e partenza con mezzo privato ed autista alla volta dell’aeroporto di Bologna. Disbrigo delle operazioni di imbarco sul volo SK 2684 delle ore 11.05 diretto a Copenhagen con arrivo previsto alle ore 13.05. All’arrivo proseguimento SK 6151 delle ore 14.00 diretto a Reykjavik dove l’arrivo è previsto per le ore 15.10. Ritiro dei bagagli ed incontro con l’assistente che si occuperà del trasferimento in Hotel con mezzi privati. Sistemazione nelle camere riservate, pernottamento

14 agosto 2017    Reykjavik – Thingvellir – Valle di Thorsmork – pensione completa

Thingvellir

Partenza con i 4×4, una sosta nel Parco Nazionale di Thingvellir permette al geologo che vi accompagna di “presentare” in maniera eccellente ( e con esempi pratici ) la principale caratteristica geologica dell’Islanda: qui si osservano gli spettacolari allineamenti delle fratture della crosta terrestre e la formazione di una “rift valley islandese”che è il principio dell’esistenza dell’Islanda e del suo carattere vulcanico. Dopo il pranzo entriamo subito nel vivo del territorio più selvaggio, con una pista per soli 4×4 si raggiunge la vallata di Thorsmork. Dopo aver attraversato alcuni guadi entriamo in un magico bosco di betulle in prossimità del ghiacciaio Eyafjallajokull. Campo con le tende (qui sono presenti servizi igienici basici).

15 Agosto 2017    Mirdalsjokull – Finvurdahalls – Thorsmork pensione completafiordi-vulcani-e-altopiani-desert

Giornata a piedi, per salire il promontorio roccioso che separa i due ghiacciai; bellissimi panorami sulla vallata e sul territorio di Fjallaback. Si raggiunge il luogo dove è avvenuta la grande eruzione del 2010 e che permette alla vostra guida/geologo di raccontare come cominciano le eruzioni in Islanda osservando direttamente i nuovi coni vulcanici e le colate di lava più recenti. Nel pomeriggio rientro al campo camminando dentro un impressionante “Grand Canyon” e tempo per rilassarsi e godere della bella natura che circonda le nostre tende; cena preparata dalle guide, con prodotti locali e tipici della cucina islandese. (escursione a piedi di 5-6 ore, dislivello di 500 metri).

16 Agosto 2017    Thorsmork – Skogar – Kirkjubaejarklaustur         pensione completa

skogarCon i nostri mezzi 4×4 torniamo lungo la costa e raggiunta la strada asfaltata facciamo sosta in prossimità di alcune belle cascate, tra cui quella di Skogar. Una interessante deviazione ci permette di raggiungere la scogliera di Dyrholaey, dove vive una colonia di puffin (pulcinella di mare) e dalla cui sommità si gode di un meraviglioso panorama sulle spiagge nere, sull’oceano e sui ghiacciai. Camminiamo lungo la scogliera fino ad un imponente arco di roccia. In serata allestiamo il nostro campo nei pressi di una cascata (con servizi basici). Cena cucinata dalle guide.

17 Agosto 2017    Kirkjubaejarklaustur, Skaftafell, Jokullsarlon       pensione completa

Seguendo la costa Sud raggiungiamo la regione dei ghiacciai e il Parco Nazionale di Skaftafell, un mondo fatto diskaftafell montagne aguzze e ghiacciai “stile alpino”. Escursione a piedi per ammirare la cascata di Svartifoss che si infrange tra le colonne di basalto, che daranno lo spunto al geologo per interessanti spiegazioni. Ma qui anche la natura è di estremo interesse ed abbiamo l’occasione di “scoprire” il bosco islandese, che attraversiamo salendo di quota fino a raggiungere uno spettacolare balcone panoramico sulla lingua del ghiacciaio (escursione a piedi di 3 ore con 200 m di dislivello). In serata raggiungiamo Jokullsarloon (la laguna degli Iceberg) dove siamo di fronte ad uno spettacolo della natura unico al mondo. Campo libero (privo di servizi).

18 Agosto 2017    Jokullsarlon – Berunes                             pensione completa

Tempo per camminare nell’area della laguna, o per personali digressioni fotografiche … ammiriamo ancora per un momento lo spettacolo degli iceberg, che con il trascorrere delle ore dal tramonto all’alba ci regalano riflessi e luci molto differenti. In mattinata ci spostiamo verso Est attraversando bellissimo tratti di scogliere e di lagune popolate da uccelli, per raggiungere il fiordo di Berunes, stretto tra montagne a forma di piramide. Pernottamento nella confortevole e ben strutturata Guest house di Berunes, un tempo pittoresca azienda agricola sul mare, che oggi vanta il ristorante più rinomato della costa Est dove assaggeremo con gusto dei piatti della cucina locale.

egil19 Agosto 2017            Berunes – Egillstadir  –  Spiaggia delle foche    pensione completa

Dal Fiordo di Berunes si prosegue in una vallata selvaggia dove possiamo osservare particolari stratificazioni della roccia. Giunti ad Egillstadir effettuiamo i rifornimenti necessari (possibile un rilassante bagno nelle piscine termali) per poi dirigerci a Nord e raggiungere un affascinante spiaggia di sabbia nera: passeggiata per avvistare le foche e alcuni particolari uccelli che spadroneggiano in questo territorio (escursione a piedi 30-40 min.). Campo libero nella natura, di fronte all’oceano … ci godiamo il tramonto sul mare e se il tempo lo consente cena davanti al fuoco.

20 Agosto 2017             Dettifoss – Husavik                                 mezza pensionecascate di dettifoss

In mattinata raggiungiamo le Cascate di Dettifoss, le maggiori in Europa per portata d’acqua;seguiamo il fiume con una passeggiata tra le colonne di basalto levigate dai ghiacciai e prepotentemente scavate dall’acqua (escursione a piedi di 1 ora). Dopo il pranzo raggiungiamo il villaggio di pescatori di Husavikantico porto di pescatori lungo la costa nella regione del Nord e famoso in tutta Islanda per la possibilità di osservare le balene. Da qui la vista spazia verso il Mare Artico e sulle montagne, tempo libero per effettuare la escursione di avvistamento balene(facoltativa) che suggeriamo fare negli orari serali, per godersi il tramonto dal mare o per rilassarsi con bagno caldo nelle piscine termali del paesino. Pernottamento in Guest house (camere disponibili da 3-4 posti) e cena libera in uno dei pittoreschi ristoranti del porticciolo.

21 Agosto 2017            Husavik – Lago Mivatn – Askja                 pensione completa

Islanda Pseudo vulcani sul Lago MyvatnRaggiunto il Lago Mivatn, ci fermiamo per osservare alcune interessanti manifestazioni vulcaniche di cui la regione è ricca e dove il geologo può illustrare le caratteristiche importanti che determinano l’evoluzione di questo territorio e che seguiremo nelle prossime 4 giornate di attraversata del deserto. Con una camminata lungo un esile sentiero attraversiamo un’area di piccoli geyser e di fanghi bollenti fino a raggiungere un interessante punto panoramico sulla regione di Krafla-Mivatn (escursione a piedi di 1 ora con poco dislivello). Dopo il pranzo si entra nel deserto islandese con una pista percorribile solamente da 4×4 preparati per effettuare i guadi dei fiumi. Attraversate alcune imponenti colate di lava si raggiunge il deserto di sabbia e pomice, ricco di forme e di rocce particolari. In serata raggiungiamo le falde del vulcano Askja, in un paesaggio di deserto unico al mondo. Cena in rifugio. Pernottamento in rifugio, con camerata Islanda vulcano Askjae bagni in comune.

22 Agosto 2017    Dentro la caldera di Askja                               pensione completa

Partiamo a piedi dal rifugio per entrare nel canyon di Drekagill (30 minuti) dove comincia la nostra visita geologica del famoso vulcano Askya e dove il geologo vi mostra come si è evoluto il vulcanismo dal periodo glaciale ad oggi. La nostra escursione continua poi all’interno della vasta caldera di Askja, formata nel 1800 dopo una violenta esplosione e che oggi contiene laghi vulcanici,crateri, e sorgenti termali (escursione a piedi nella caldera di 2-3 ore). Rientro in rifugio, tempo per una doccia calda mentre le Guide Kailas preparano la cena.

23 Agosto 2017   Pista 4×4 Askja –                                   pensione completaNydalur

Questa è la traversata del deserto più spettacolare, che segue un tracciato per 4×4 impegnativo, tra sabbia, rocce e guadi di torrenti; ci aspettano panorami lunari con pinnacoli di roccia e distese desertiche che si perdono nell’immensità del versante Nord del Ghiacciaio Vatnajokull. Costeggiamo la recente eruzione fissurale (attiva dal settembre 2014) che ha creato nuove colate di lava e nuovi crateri, ancora fumanti, che saranno lo spunto per interessanti spiegazioni da parte del geologo. Aggiriamo il vulcano a scudo Trolladingja; in alcuni tratti la pista diventa completamente sabbiosa mentre in altri le rocce sembrano trasformarsi nei famigerati Troll delle leggende islandesi. In serata si raggiunge il Rifugio Nidalur nel centro dell’Isola; notte in rifugio e cena (camerata e bagni in comune), tempo per rilassarsi o per una doccia mentre le guide cucinano.

24 Agosto 2017   Nydalur – Sprengisandur – Landmannalaugar      pensione completaIslanda Colata lavica a nord del ghiacciaio Vatnajökull

La pista nel deserto dello Sprengisandur ci mostra panorami sui ghiacciai Vatnajokull, Hofnjokull e sul lago turchese di Thorisvatn. Da qui raggiungiamo la riserva naturale delle montagne di Fjallaback, la regione delle montagne, dove le vostre guide vi potranno far scoprire spettacolari crateri che nascondono laghi cristallini dalle colorazioni verde, blu o azzurro a seconda delle luci. In serata si raggiunge il campo in località Landmanahellir, punto di partenza per visitare la regione di Landmannalaugar e le sue coloratissime montagne.

25 agosto 2017    Landmannalaugar                                           pensione completa

landmannalaugarDopo un tratto con la jeep si parte a piedi per scoprire altopiani silenziosi, preludio di creste panoramiche che ci aprono la vista su paesaggi ricchi di colori e su valli che nascondono fumarole e piccoli geyser. Raggiungiamo a piedi la colata di lava silicea (ossidiana) di Landmannalaugar, attraversata la quale ci aspetta un meritato bagno nella piscina naturale (escursione a piedi di 4-5 ore con 400 metri di dislivello). Nel pomeriggio rientro al campo e tempo a disposizione per godersi la natura o per girovagare in questo paesaggio unico al mondo con la propria macchina fotografica, mentre le Guide preparano per l’ultima volta la vostra cena. Notte in campeggio.

26 Agosto 2017    Gullfoss – Geysir – Reykjavik                       mezza pensione         fjallabak

Smontato il campo usciamo dalla riserva di Fjallaback attraverso una bella pista tra le lave del Hekla, uno dei più famosi vulcani d’Islanda per raggiungere le cascate di Gullfoss e il rinomato campo di geyser nei pressi dell’abitato di Geysir: scopriamo assieme al geologo come si forma questo fenomeno della natura e il perché dell’importanza del geyser islandese. Nel primo pomeriggio rientro a Reykjavik, tempo per una visita del centro e cena libera in città. Hotel e cena libera in città.

27 Agosto 2017    Reykjavik  / Copenhagen  / Bologna / Mobiltravel

Dopo la colazione trasferimento in aeroporto per l’imbarco sul volo sul volo FI 206 delle ore 08.30 diretto a Copenhagen con arrivo alle 13.35. Proseguimento con volo SK 2685 delle ore 17.30 diretto a  Bologna, dove l’arrivo è previsto alle ore 19,30. All’arrivo proseguimento con mezzo pri68vato e autista per il rientro al luogo di origine del viaggio

temine del viaggio

 

Quota adulto in doppia  € 3270,00

Tasse aeroportuali          €    195,00

 

La quota comprende;

– Voli in economy class con Scandinavian Airlines e Icelandair

– Due jeep guidate da guide/ geologi italiani

– Pasti e pernottamenti come da programma

– Tende ed attrezzatura da campo (tranne materassino e sacco a pelo) e tenda cucina

– Dispensa geologico – naturalistica

– Trasferimenti da e per l’aeroporto

– Assicurazione medico non stop

– Assicurazione bagaglio

 

La quota non comprende:

– Bevande al di fuori dell’acqua;

– Pasti in città a Husavik e Reykjavik (indicati in programma come cene libere);

– Ingresso alle piscine e docce nei campeggi;

– Tasse aeroportuali

– Tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”.

 

Islanda versione stampa

ATTREZZATURE  NECESSARIE ABBIGLIAMENTO CONSIGLIATO
  1. Sacco a pelo temperatura consigliata dalla fabbrica comfort 0°/-5°C

      2. Materassino (ottimi gli auto gonfianti)

      3. Zaino 30-35 litri per le escursioni gornaliere

     4.  Scarponi da trekking con suola in Vibram e alti                       sopra la caviglia 

      5. Giacca a vento impermeabile e traspirante (simile                 goretex) con cappuccio, cerniera completa e senza                 imbottitura

6.    Giacca in pile pesante o maglione lana

7.    Pantaloni da trekking sintetici

8.    Sovra pantaloni (anche tipo Kway)

9.    Pile medio peso per le escursioni

10.  Magliette traspiranti a manica corta

11.   Calzettoni da trekking (estivi) con rinforzi sui talloni

12.  Cappellino e guanti

13.  Scarpe da ginnastica

14.  Tuta di cotone (per la sera e per dormire)

15.  Magliette di ricambio, calze e intimo.

16.  Asciugamano grande, ciabatte e costume da bagno.

17.  Occhiali da sole

18.  Batterie di scorta per la macchina fotografica

 

 

 

Note importanti:

Medicinali: ogni partecipante deve viaggiare provvisto dei farmaci di cui ha personalmente bisogno (antipiretici, antinfiammatori, ecc). La guida ha un kit di pronto soccorso.

In questo viaggio in alcuni rifugi/guesthouse le batterie non si possono ricaricare. Quindi prevedere batterie di ricambio per il resto del viaggio e uno spinotto di ricarica per accendino (per caricare sulle jeep).

Suggeriamo di comunicare eventuali intolleranze alimentari importanti. Per intolleranze gravi e necessità di diete particolari è necessario provvedere personalmente a viveri di integrazione rispetto ad una dieta normale.

Informazioni utili

Il clima: situata sotto il circolo polare artico, l’Islanda gode degli influssi mitigatori della Corrente del Golfo; le temperature subiscono un notevole riscaldamento e in estate si aggirano intorno ai 12°/16°C di giorno e 4°/8°C di notte. Nell’interno, sugli altopiani, la notte si può raggiungere lo 0°C.

Il frequente vento favorisce un clima estremamente variabile, con versanti meridionali piovosi e aree settentrionali più asciutte. La presenza di una fascia di grandi ghiacciai, nell’Islanda meridionale, blocca il passaggio delle perturbazioni e determina una vasta area arida e desertica nelle regioni degli altopiani centrali che ci permette anche un clima meno piovoso e più stabile anche se non mancano le tempeste di vento.

Dal punto di vista geologico e naturalistico riduttivo sarebbe parlarne in così poche righe: l’Islanda rappresenta, infatti, una delle aree più interessanti del nostro Pianeta, sia per la Geologia (ambienti vulcanici e ambienti glaciali) sia per la Natura, con la forte presenza degli uccelli migratori che colonizzano ogni luogo della costa

Difficoltà:  con percorsi su pista con le jeep e numerose escursioni a piedi in montagna; una proposta adatta a partecipanti con buona adattabilità ai cambiamenti climatici, ai momenti di vita da campo e ai pernottamenti in tenda. questo è uno dei viaggi che visitano ambienti più estremi, entrando nella natura ed allontanandoci dai confort. Si dorme spesso in tenda e questa necessita di un buono spirito di adattamento ma l’esperienza dello staff che accompagnerà il tour saprà creare le comodità sufficienti a rendere anche questo tipo di viaggio più avventuroso un vacanza indimenticabile. Le escursioni a piedi non necessitano di particolar preparazione e non sono tecnicamente difficili, ma in alcuni casi si tratta di camminate che riempiono l’intera giornata e necessitano di un minimo di allenamento. in ogni caso lo staff che vi segue è costituito da 2 leader capaci di suddividere i partecipanti in camminatori più lenti e camminatori più veloci facendo comunque e sempre pause per spiegare natura e territorio

Guide: presenza per tutto il viaggio di 2 guide italiane, esperti dell’itinerario, laureati in scienze geologiche e naturali.

Pernottamenti: in hotel, in camera doppia (2 notti); in Guest House in camere doppie/triple e bagni in comune (3 notti), in rifugio in camerata, con docce e servizi in comune (3 notti); campo con tende biposto, con disponibilità di servizi igienici basici (4 notti); con tende biposto in campo libero circondati dalla natura senza servizi (2 notti). I campi con le tende ci permettono di vivere la natura delle “terre selvagge” e godere di atmosfere indimenticabili.

Documenti: carta d’Identità (valida per l’espatrio). Vaccinazioni: nessuna.

LOGISTICA

Viaggio con jeep 4×4 necessarie per guadare fiumi e percorrere le piste accidentate e sabbiose nelle aree più remote del deserto islandese. Pernottamenti in hotel, in Guest house, in rifugio di montagna e in tenda. Escursioni a piedi affrontabili anche da camminatori poco esperti. Il programma è stato organizzato con precisione e le prenotazioni sono state effettuate con largo anticipo; tuttavia programmi di questo tipo (viaggi-spedizione con itinerari complessi, percorsi su piste per 4×4 e trekking) possono subire variazioni senza preavviso, a discrezione delle guide, dovute alle condizioni meteorologiche o a cause di forza maggiore (scioperi, avverse condizioni climatiche, disordini civili e militari) o a causa di eventuali overbooking delle strutture precedentemente previste (l’organizzazione valuterà eventuali soluzioni alternative sempre nella tutela dei partecipanti). Il verificarsi di cause di forza maggiore non è imputabile al vettore o all’organizzazione, pertanto eventuali spese supplementari sopportate dal partecipante non potranno essere rimborsate, né lo saranno le prestazioni che per tali cause dovessero venir meno. Inoltre l’organizzatore non è responsabile del mancato utilizzo dei servizi dovuto a ritardi o a cancellazioni dei vettori aerei, nonché allo smarrimento dei bagagli.

ALCUNE NOTE IMPORTANTI

Prendere parte a questo viaggio significa ricercare principalmente un viaggio di contenuti e proposte di viaggio costruite per visitare le realtà più vere di territori lontani. La presenza di una guida italiana specializzata è una garanzia di un miglior funzionamento delle logistiche del viaggio anche in ambienti dove nulla è dato per scontato (orari, prenotazioni, tempistiche di trasferimento, condizioni delle strade …).

Le guide sono professionisti la cui presenza è pensata soprattutto per offrire un valore aggiunto al viaggio fondato sulla qualità delle spiegazioni e delle descrizioni riguardo la natura, il territorio e le tradizioni locali: questo è il loro compito principale e speriamo di aver colto nel segno offrendo questo prezioso servizio ai nostri clienti.

Proprio per la tipologia di ambienti ricercati dai nostri itinerari e per la sensibilità con cui vogliamo entrare in questi “territori lontani” (che può essere anche un piccolo villaggio di pescatori in un area remota di un paese più civilizzato) preferiamo lavorare con realtà nate e gestite da investimenti personali e locali, piuttosto che utilizzare servizi gestiti in maniera occidentale creati da entità straniere. Questo significa anche accettare e supportare queste realtà che a volte possono avere qualità, aspetto estetico e prontezza nell’adeguarsi alle richieste del mondo occidentale, diverse dalle aspettative. Ci auguriamo da parte dei Nostri Clienti Viaggiatori comprensione e rispetto per tutte queste realtà e capacità di adattamento ad eventuali situazioni meno comode del previsto, del resto Viaggiare significa anche questo !

Nello specifico di questo viaggio le guide, oltre a raccontare la geologia e l‘ambiente, si occuperanno di guidare le jeep, organizzare i campi e la cucina. Ai partecipanti è richiesto di montare e smontare le tende loro fornite e di collaborare alla vita del campo. La cucina è gestita dalle guide (possiamo considerarli dei bravi cuochi da campo) che faranno provare ai partecipanti alcuni piatti tipici islandesi (sia di pesce che di carne) alternati a cene “all’italiana” (risotti e paste). Il pranzo è solitamente un pranzo al sacco (freddo) a base di affettati, formaggi, salmone affumicato (di diverse tipologie, di cui l’Islanda è fiera produttrice).

 

NB: segnalare eventuali intolleranze alimentari prima della partenza; in caso di intolleranze totali ad alcuni alimenti è necessario provvedere personalmente  agli  alimenti sostitutivi.

Nei rifugi è possibile effettuare docce calde, fino ad esaurimento dell’acqua; a volte non è possibile pretendere acqua calda in abbondanza per tutti i partecipanti. Le docce sono a pagamento e nel nostro servizio abbiamo incluso 1 doccia a testa in ogni rifugio, che rappresenta il giusto numero per permettere l’utilizzo del servizio a tutti. Per chi sentisse l’esigenza di docce extra è possibile acquistare i gettoni.

Attenzione: nei campeggi e nei rifugi islandesi la corrente è prodotta con pannelli solari e la tensione è fornita a 12 volt e non è in grado di caricare le batterie delle macchine fotografiche e dei telefoni: le nostre jeep hanno a disposizione un inverter e sarà possibile caricare le proprie batterie durante la marcia. Suggeriamo comunque di equipaggiarsi di batterie di riserva.

Alcuni campi sono bivacchi scelti in aree ricche di fascino ma prive d’appoggi logistici (nei campi liberi non vi sono servizi igienici). Il valore dei nostri viaggi sta anche nella possibilità di effettuare esperienze come queste, che grazie alla presenza di guide esperte permette, anche a chi non lo ha mai provato, di sperimentare la magia di un campo nella natura in un territorio selvaggio.

Il tempo indicato per le escursioni a piedi è considerato come “tempo effettivo di cammino”. Le escursioni a piedi possono essere modificate dalla guida a seconda delle condizioni climatiche della giornata. Durante le passeggiate a piedi le guide effettuano numerose tappe, per spiegare ed osservare il territorio, la natura e per fare fotografie; questo permette anche ai meno allenati di seguire l’escursione senza problemi. Le guide sono a disposizione per ulteriori informazioni riguardo l’itinerario, le difficoltà e le attrezzature necessarie

Minimo richiesto  10 partecipanti – Massimo  12 partecipanti

A 20 giorni dalla partenza vi verrà comunicato l’eventuale supplemento se il numero minino non venisse raggiunto.

Il prezzo del pacchetto turistico è determinato nella conferma. Esso potrà essere variato fino a 20 giorni antecedenti la partenza e soltanto in conseguenza alle variazioni di:   

– Costi di trasporto, incluso il costo del carburante. Diritti e tasse su alcune tipologie di servizi, quali imposte, tasse di atterraggio, di imbarco o sbarco nei porti e negli aeroporti. Tassi di cambio applicati al pacchetto in questione  

– Condizione essenziale per evitare eventuali incrementi tariffari e/o valutari è il prepagamento dei servizi che costituiscono il pacchetto, che potrà essere parziale o totale a seconda dei casi specifici. In assenza di tale condizione, eventuali oscillazioni entro il 10% della  quota individuale di partecipazione, saranno applicate ed implicitamente accettate.